Leggi anche

Itinerario Marocco in treno: le mie tappe

Ve ne ho già parlato: visitare il Marocco in treno si può. Ma adesso che avete tutte le informazioni in mano, quale percorso fare? Per semplificarvi la vita, vi mostro l’itinerario in treno che ho seguito in Marocco durante il mio viaggio. Visitare le città imperiali marocchine con un mezzo inusuale come il treno è stato più facile (e più economico) di quanto possiate immaginare. Non vi racconterò tanto di cosa vedere, ma piuttosto di cosa dovreste aspettarvi da stazioni e ferrovie.

Il mio itinerario in Marocco in treno tra le città imperiali

Guida alla mano, il nostro itinerario è stato concepito prima del nostro arrivo in Marocco. Abbiamo scelto di focalizzarci sul visitare le città imperiali, partendo da Fès e arrivando fino a Marrakech.

L’itinerario è durato due settimane, di cui gli ultimi 5 giorni trascorsi interamente a Marrakech. Devo dire che la scelta di visitare il Marocco in treno ha drasticamente diminuito i tempi di percorrenza, che in bus sarebbero stati troppo lunghi.

Prima di iniziare, ecco alcune cose che dovresti sapere se stai pensando di visitare il Marocco zaino in spalla!

Tappa 1 – da Fès a Meknès

Il nostro tour delle città imperiali è iniziato proprio da Fès, dove siamo atterrati da Torino. Dopo aver trascorso i primi tre giorni a girovagare per la città e a provare tutte le specialità culinarie marocchine, decidiamo di spostarci verso Meknès.

Ci facciamo portare da un taxista dalla famosa Porta Blu di Fès alla stazione – noi paghiamo circa 20 dirham – e proprio qui davanti rimaniamo a bocca aperta. La stazione è nuovissima, decorata finemente con mosaici e vetrate da cui entra una luce meravigliosa che illuminando le pareti rende l’atmosfera magica – sembra incredibile. Facciamo i biglietti in pochissimi minuti: scegliamo la prima classe, la differenza di prezzo è davvero poca e vorremmo evitare di trovarci senza aria condizionata.

Servizio impeccabile: partiamo e arriviamo con estrema puntualità. A bordo passa anche un carrettino con delle vivande, come prima tappa siamo estremamente soddisfatti e tutti i nostri timori vengono subito spazzati via. La decisione di visitare il Marocco in treno fa sempre meno paura.

La tratta ci costa circa 3€ per una durata di circa 20 minuti.

Itinerario Marocco in treno_la stazione di Fes
Stazione di Fès

Tappa 2 – da Meknès a Rabat

Questa volta tratta un po’ più lunga: ci avviciniamo verso la costa per godere un po’ della brezza oceanica. La stazione di Meknès è molto più piccola di quella di Fès. Qui esiste un solo sportello ed una sola macchinetta per fare i biglietti.

Non so perchè ma arriviamo in stazione con largo anticipo rispetto all’orario del treno che avevamo deciso di prendere. Ma poco male, quello precedente sta per arrivare. Ci dirigiamo alla macchinetta per fare i biglietti ma c’è molta coda – va bene così penso, qualche minuto di ritardo il treno lo farà, dovremmo farcela. Il treno è estremamente puntuale ovviamente, lo perdiamo. Mi arrabbio e poi inizio a ridere: mi sto alterando perchè un treno è perfettamente puntuale.

La tratta ci costa circa 11€ per una durata di circa due ore e mezza.

Itinerario Marocco in treno_moschea a Meknès
Moschea a Meknès

Tappa 3 – da Rabat a Casablanca

La stazione di Rabat ad agosto 2019 era un cantiere a cielo aperto. Dopo non molto si sarebbero svolti proprio lì i Giochi Africani. Visto l’alto numero di delegazioni previste da ogni parte dell’Africa, hanno deciso di migliorare le infrastrutture. Un po’ in ritardo forse.

La stazione è comunque accogliente e ben curata: d’altra parte Rabat è la capitale, dove vive il Re. Per questo è ben tenuta ed occidentalizzata. Il primo negozio che troverete appena fuori è un McDonald’s, per dire. I treni per Casablanca sono uno ogni mezzora circa. Prendiamo il nostro biglietto sempre in prima classe ed aspettiamo su una panchina in prossimità degli orari. Anche qui, servizio ineccepibile: ci vogliono davvero pochissimi minuti dall’acquisto del biglietto al salire sul treno.

Prima di partire per Casablanca, informatevi bene su quale delle due stazioni della città faccia al caso vostro, se Casablanca Port o Casablanca Casa Voyageurs. Se non sapete in che zona è situata di preciso la vostra sistemazione, scegliete Casablanca Port. E’ la seconda fermata, in questo caso sarete comunque tutelati e coperti dal biglietto.

La tratta ci costa circa 6€ per una durata di circa un’ora.

Itinerario Marocco in treno_il faro di Rabat
Il faro di Rabat

Tappa 4 – da Casablanca a Marrakech

Eccoci infine all’ultima tappa percorsa del nostro itinerario in Marocco in treno. Direi anche la più lunga e soprattutto la più calda. La differenza di temperatura che c’è tra Casablanca – sull’Oceano Atlantico e quindi più ventilata – e Marrakech – nell’entroterra desertico – è palpabile. Te ne accorgi anche se sei in una carrozza dove l’aria condizionata non si è staccata neanche per un attimo. Soprattutto se come noi decidi di prendere il treno che parte verso mezzogiorno e arriva alle due del pomeriggio.

La stazione di Marrakech è una delle stazioni più belle in cui io sia mai transitata. Tutto è in tinta, il colore della terra bruciata, l’ocra intenso. E’ lo stesso della vernice di cui sono ricoperti i treni, dei taxi fuori dalla stazione, degli interni anche questi in mosaico. Sembra di stare su un set di un film, in un’ambientazione che hanno costruito solo per te e solo in quel momento. Eppure è così: è dotata davvero di ogni comfort, all’interno troverete fast food, piccoli negozi e bar dove refrigerarvi. Marco ha provato per la prima volta KFC proprio in quella stazione: abbiamo riso come non mai.

La tratta ci costa circa 14€ per una durata di due ore e quaranta circa.


Voi avete mai deciso di pensare ad un itinerario per la vostra destinazione completamente in treno come ho fatto io in Marocco? Nel frattempo, se l’articolo ti è piaciuto salva questa ispirazione su Pinterest!

Follow:
Share:

5 Comments

  1. 12 Maggio 2020 / 09:37

    Due anni fa abbiamo fatto più o meno lo stesso giro, ma con la macchina. Il Marocco è davvero bellissimo, ci sono un sacco di posti che rivedrei volentieri.

  2. 12 Maggio 2020 / 11:40

    Ma wow, stupendo! Anche io voglio fare un viaggio del genere. In che periodo l'hai fatto? Post salvato comunque 🙂

  3. 12 Maggio 2020 / 12:12

    Ma che bella l'idea di questo itinerario in treno! Devo dire che un pò di pregiudizio prima di leggere il tuo articolo mi immaginavo ritardi biblici e disservizi all'ordine del giorno. Invece è risultato tutto perfetto.. mi piacerebbe davvero seguire la tua traccia magari con meno giorni a Marrakech che ho già visitato

  4. 13 Maggio 2020 / 09:39

    Anche io ho viaggiato in treno in Marocco… Da Marrakesh a Meknes, da Meknes a Fes e da Fes (in autobus però) a Chefchouen… Che voglia mi è venuta di tornare lì!

  5. 14 Maggio 2020 / 12:08

    Un itinerario molto interessante! E mi piace moltissimo anche il tuo header ed il tuo marchio (non ha a che fare con l'articolo ma ci tenevo a dirtelo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *