Leggi anche

Come dividere le spese tra amici in viaggio: ecco come funziona Tricount

Quando si viaggia in compagnia, si pone sempre lo stesso problema: come dividiamo le spese? Come teniamo a mente tutto quello che spende uno per il gruppo piuttosto che l’altro? Tenere a mente le spese da dividere in viaggio è sempre difficile, fortunatamente però la tecnologia ci viene molto in soccorso.

Vi presento l’app che utilizzo per dividere le spese tra amici in viaggio, Tricount. Sebbene io la utilizzi principalmente in viaggio, può esservi d’aiuto anche in altre situazioni quotidiane in cui si rende necessario dividere le spese tra amici, come ad esempio per la grigliata di Pasquetta!

Come dividere le spese in viaggio ed averle sempre sotto controllo

Come scaricare Tricount

Devo ammettere che di questo tipo di app per dividere le spese ne ho provate molte – anche la più celebre Splitwise -, ma per via della mia minor esperienza a riguardo non ve le elencherò. D’altra parte vorrei consigliarvi quella a mio parere più intuitiva e facile da usare: se le altre le ho abbandonate tutte, vuol dire che secondo me non rispettavano queste qualità.

Quindi, per me al primo posto c’è sempre e solo lei: Tricount. L’app è disponibile in versione gratuita sia per iOS che per Android, il che la rende versatile e utilizzabile da chiunque possieda uno smartphone. Insomma, non avete scuse. E’ l’app per tenere sotto controllo le spese mentre si viaggia che per me funziona meglio di tutte, aggiornabile in un attimo e davvero molto precisa. Unico difetto: con la versione gratuita potrete creare solo un numero prestabilito di elenchi spese. Questo in realtà è un problema arginabile: solitamente, quello che faccio io è riutilizzare un Tricount vecchio, eliminando le vecchie spese, rinominandolo e utilizzandolo di nuovo.

Come funziona Tricount

Ma come funziona Tricount? In maniera davvero molto semplice, ma ad ogni modo gli sviluppatori hanno pensato di inserire una piccola guida per permettervi di conoscerla meglio prima di iniziare ad utilizzarla. Una volta effettuato il download nella schermata principale infatti, troverai un esempio di Tricount – ovvero di spesa -, che comunemente viene chiamato “Visita a Roma”. Si tratta proprio di un mini trial, dove vengono presentate le principali caratteristiche dell’app e tutte le sue potenzialità. Vi farà vedere come inserire i nomi dei partecipanti alla spesa, come inserire una nuova voce di spesa – ad esempio “Noleggio Auto” – e come indicare chi ha in realtà sostenuto questo costo, e per quali e quante teste andrà ripartito.

Schermata principale di Tricount
Schermata principale di Tricount

Forse sulla teoria sembra complicato, ma vi assicuro che non lo è affatto: Tricount ha resistito a roadtrips australiani e mini weekend con amici, non sbagliando un colpo.

Terminato di scorrere il trial, potrete iniziare a creare il vostro: dategli il nome che credete, io di solito utilizzo il nome della destinazione. Nell’esempio che vi propongo, ecco il mio ultimo weekend a Lisbona. Iniziate ad aggiungere le spese semplicemente cliccando sul tasto “+”, vi si aprirà la schermata di “Nuova Spesa”, dove potrete aggiungere il titolo della vostra spesa – es “Cena” – e quanto avete pagato. Ricordatevi sempre di inserire chi ha pagato e per quali partecipanti alla spesa. Se siete solo in due, il gioco ovviamente è ancora più facile.

Dopo aver elencato le spese, tocca far di conto! Spostatevi nella schermata “Saldi”: aggiornando la schermata semplicemente scorrendo verso il basso, l’applicazione vi indicherà in verde il vostro saldo a credito e in rosso il vostro saldo a debito, ovvero quanti soldi dovete, ma soprattutto a chi.

Più semplice di cosi! Voi invece cosa utilizzate per capire come dividere le spese in viaggio?

Follow:
Share:

5 Comments

  1. 10 Aprile 2020 / 17:47

    Davvero interessante! L'ultima volta che ho divido le spese ero con mia cugina e ci siamo organizzate con una cassa comune per le piccole cose comuni. Al prossimo giro proverò l'app. Mi piace sperimentare

    • Fabiana
      Autore
      11 Aprile 2020 / 15:16

      Anche questo buon metodo funziona, ma sta a finire che ci si perde sempre qualcosa. L'app è fin troppo infallibile!

  2. 14 Aprile 2020 / 14:29

    Davvero molto interessante questa app. Noi viaggiamo spesso in doppia coppia, per i voli e gli hotel ognuno cerca di fare con la sua carta e per le spese quotidiane facciamo una cassa comune. Con questa app tutto diventa più facile

  3. 15 Aprile 2020 / 16:46

    Fantastica questa app! Non la conoscevo proprio! Io viaggio spesso con un'altra famiglia, ci tornerà sicuramente utile!

  4. 23 Aprile 2020 / 09:27

    Ottima app. Devo suggerirla a mio figlio. Oramai è lui quello che viaggia con gli amici. Io sono in quella fase della vita in cui preferisco i viaggi di coppia con un unico conto in banca. 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *